leau_poliambulatorio_blog_vascolare_02.18

LE SCLEROSANTI, IL LASER VASCOLARE ND YAG 1064 LP MA NON SOLO

Il passare del tempo, la gravidanza e la forza di gravità, possono determinare, in particolare in soggetti predisposti ed in chi per lavoro passa molto tempo in piedi un’alterazione a livello delle pareti dei vasi sanguigni che può portare ad una vera e propria malattia delle vene. Nel corpo umano, i cosidetti cataboliti (prodotti “di scarto” del nostro organismo), fluiscono nel sistema venoso e linfatico dalla periferia al centro per essere eliminati dall’emuntorio renale ed enterico. Gli arti inferiori hanno il compito di trasportare il sangue refluo contro gravità e questo determina nel tempo in soggetti geneticamente predisposti o per condizioni ambientali una vera e propria malattia della parete delle vene e dei vasi linfatici, che genericamente chiamiamo insufficienza venosa e linfatica. I primi segni e sintomi sono la sensazione di dolore e tensione agli arti inferiori, crampi muscolari, e la progressiva evidenza del circolo venoso superficiale, ovvero antiestetiche venule e teleangectasie (spesso chiamati “capillari”) fino ad arrivare a condizioni patologiche (varici, flebiti ed altro).
La medicina estetica nel suo concetto di medicina olistica e del benessere si fà carico del problema veno linfatico con diagnosi ed adeguata terapia.

La diagnosi sarà come sempre da guida alla giusta terapia e non potrà prescindere da una completa anamnesi personale ed in questo selezionato caso da un approccio ecografico (Cus e/o ecodoppler) e posturale.
Le terapie per l’insufficienza del microcircolo veno linfatico e per gli inestetismi ad esso correlato come venule e telengectasie prevedono un approccio olistico, che va dalla corretta cultura alimentare, all’utilizzo quando necessario di integratori e supporti come calze elastiche a compressione graduata fino alla terapia medica vera e propria eseguibile in ambulatorio.
Il trattamento prevede vari step terapeutici che vanno in primis a curare la causa che ha generato il problema: ovvero la fragilità dell’endotelio vascolare (cioè la parte interna dei vasi sanguigni, per semplificare quella parte a diretto contatto con il sangue). Nel tempo infatti per un continuo “ristagno” di sangue in periferia si crea “infiammazione intravascolare”, le valvole semilunari delle vene profonde diventano incontinenti, al loro interno aumenta la pressione venosa e questo determina, attraverso il circolo venoso perforante, l’apertura di antiestetici circoli venosi superficiali (quelli che spesso chiamiamo capillari). Ma non solo: se non curato il problema spesso con il passere del tempo si trasforma da disturbo estetico in vera e propria patologia: vene varicose, flebiti ed altro.
Da tempo la medicina utilizza con successo per ridurre l’inestetismo metodiche che trattano l’inestetismo: le sclerosanti obliterano cioè chiudono il vaso tramite un processo chimico di collabimento controllato.

Ad essa negli anni si sono affiancate metodiche complementari come il LASER VASCOLARE ND YAG LONG PULSED da 1064 nanometri che attraverso il principio della FOTOTERMOLISI SELETTIVA colpisce e coagula l’EMOGLOBINA contenuta in venule e teleangectasie e fa collabire e chiudere le pareti dei vasi sanguingni superficiali risolvendo il disturbo estetico.
La medicina da alcuni anni ha fatto un passo avanti. Ovvero affianca a queste due terapie un supporto mesoterapico con l’iniezione intradermica di farmaci atti a ripristinare la salute dell’endotelio vasale, il primo ad essere alterato e causa della patologia organica ed estetica. Il trattamento sarà efficace non solo per il disturbo estetico ma anche per il disturbo funzionale (pesantezza delle gambe, dolori e progressivo viraggio del problema estetico in un problema di malattia venosa conclamata). In sintesi curare la parete dei vasi venosi vuol dire non sempre asportarli o distruggerli ma per quanto possibile preservarli realmente nella loro complessità funzionale così da trattare un disturbo estetico ma soprattutto una vera e propria causa di una malattia.

Il medico estetico non cura un’inestetismo ma prende in carico un paziente, con una diagnosi ed una terapia, come qualsiasi altro professionista della medicina.

Dott. Andrea Zavalloni
Medico Chirurgo
Scuola Internazionale di Medicina Estetica (Fondazione Fatebenefratelli)

Se da tempo avverti gambe pesanti, frequenti crampi e sono comparsi antiestetici “capillari” su cosce e gambe puoi soffrire di un disturbo che interessa il microcircolo venoso e linfatico. Presso il nostro poliambulatorio puoi curare la causa e gli inestetismi attraverso un protocollo combinato che utilizza il Laser Vascolare Nd Yag 1064 nm di LUMENIS associato alla terapia sclerosante e ad un sostegno al microcircolo con una terapia intradermica fleborigenerativa. Prenota la tua visita di medicina estetica dove verrà eseguita un’ecografica del sistema venoso e della cute degli arti inferiori e consigliati adeguati trattamenti.

Durata: circa 1 ora
Dolore: 2/5
Prezzo: dalle 100 alle 300 euro a seduta in base alle zone da trattare

Per maggiori informazioni
Tel.: +39 0547 930112
E-Mail: info@leau.it
Facebook

Search

+