Dr. FRANCESCO FERRARO

Responsabile di settore
 – Medico Chirurgo – Specialista in Urologia. Specialista in Andrologia

L’Urologia è la branca specialistica della Medicina che si occupa delle malattie dell’apparato urinario maschile e femminile, e le malattie dell’apparato genitale maschile. Le patologie di più frequente riscontro sono quelle infiammatorie e tumorali dei reni, degli ureteri, della vescica, della prostata, dei testicoli, inoltre la calcolosi delle vie urinarie, l’incontinenza urinaria, il cistocele. Particolare interesse rivestono per la loro alta incidenza nell’uomo le malattie della prostata:
Prostatite
Ipertrofia prostatica Benigna
Carcinoma Prostatico

L’Andrologia è la branca della Medicina che si occupa della salute maschile, con particolare riferimento alle disfunzioni dell’apparato riproduttore e urogenitale.

 La moderna Andrologia è nata circa 40 anni fa, e si è concentrata inizialmente sullo studio dei testicoli sotto il profilo morfologico, macroscopico e soprattutto funzionale: inizialmente e per molto tempo, si è occupata principalmente di fertilità e di potenza sessuale.
 L’interesse scientifico e professionale si è progressivamente ampliato, fino ad arrivare ad occuparsi della salute del maschio a partire dalla nascita fino alla terza età.
 Oggi l’Andrologia si focalizza su malattie congenite, malattie genetiche, infezioni sessualmente trasmesse, neoplasie dell’apparato genitale maschile, ipogonadismi, problematiche legate alla pubertà e all’adolescenza, 
i campi di interesse attuali dell’Andrologia sono infatti:
• la potenza sessuale in tutti i suoi aspetti (disfunzione dell’erezione, calo o perdita del desiderio, disturbi dell’eiaculazione: eiaculazione precoce, ritardata, retrograda, dolorosa, aneiaculazione, anorgasmia)
• la fertilità di coppia
• lo studio e la terapia delle Malattie Trasmesse Sessualmente (MTS)
• la prevenzione e la cura precoce di tutte le malattie e le malformazioni che possono portare a problemi della sfera sessuale (Varicocele, frenulo corto, fimosi, criptorchidismo o testicolo ritenuto, prostatiti, infiammazioni genitali, pene ricurvo, tendenza alla torsione testicolare.)
• lo stile di vita inteso come fattori di rischio (obesità, diabete, ipertensione, iperlipidemia, vita sedentaria)
• i rischi del doping e dell’uso improprio di testosterone e altri androgeni anabolizzanti
• la cura dell’uomo attraverso l’attività fisica, la dieta, l’attività sessuale, l’impegno intellettuale, anche (e soprattutto) in età avanzata. disturbi e carenze del maschio che invecchia, ginecomastia e doping.

Si può perciò affermare che l’Andrologo è “il miglior amico dell’uomo” in tutte e fasi dell’esistenza.
Particolare importanza infatti assume anche lo studio dell’uomo che invecchia (Aging Male), argomento di grande attualità in una società sempre più “anziana” ma con spiccata tendenza al “giovanilismo”.
 Si può anche dire che l’Andrologo rappresenta la controparte del Ginecologo, che si occupa invece delle disfunzioni tipiche del genere femminile.
 Lo sforzo dell’Andrologo è quello di colmare un vuoto culturale ancora oggi esistente in molte parti d’Italia, dove da sempre il Ginecologo è attivo nella prevenzione e nella cura dei problemi femminili ma non è altrettanto agevole, per il maschio, rivolgersi a uno Specialista per qualsiasi dubbio o problema attinente alla propria sfera genitale.
 Di grande importanza poi è la possibilità di effettuare visite di prevenzione già durante la pubertà e l’adolescenza, così come avviene per le ragazze in prossimità della pubertà; questo infatti, permette di diagnosticare malattie e malformazioni che, se trascurate, possono rappresentare un problema reale nell’età adulta, ma, se prese in tempo, sono più facilmente curabili, e soprattutto di dare sicurezza ai ragazzi che devono vivere serenamente questa importante fase della loro esistenza in cui si registrano quei cambiamenti fisici e psichici che li traghetteranno alla vita adulta.

  • Visita specialistica Urologica
  • Visita specialistica Andrologica